Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

Il comune come committente: costruire e ristrutturare in modo climaneutrale nelle Alpi

GapUna chiave per la soluzione del problema climatico è fornita dal settore dell’edilizia: nelle Alpi i consumi domestici ammontano a circa un terzo dell’energia finale. Questa energia – prodotta principalmente da gasolio e metano – viene utilizzata per la maggior parte per il riscaldamento e il raffrescamento delle abitazioni. La parte più consistente del patrimonio edilizio nelle Alpi è costituita ancora da case vecchie e mal coibentate. È quindi evidente il grande potenziale del settore dell’edilizia per la protezione del clima.
Il risanamento energetico realizzato con materiali ecologici consente un notevole risparmio di CO2 e migliora la qualità della vita. Le condizioni a tal fine sono determinate anche dalle città, in cui vivono circa due terzi degli abitanti delle Alpi.

Il seminario del 19 settembre 2013 a Gap/F pone al centro dell’attenzione il comune come committente. Come deve costruire? Quali sono le principali sfide? In che modo un comune può convincere i propri cittadini a costruire e ristrutturare in base a criteri di alta efficienza energetica? A queste domande hanno risposto in particolare le “Città alpine dell’anno” Bolzano/I e Sonthofen/D.

Esempi pratici e consigli, così come i possibili ostacoli, sono stati illustrati dalle regioni pilota francesi del progetto Alpstar: il comprensorio sciistico di Pra Loup punta alla tecnologia e a interventi di ristrutturazione ad alta efficienza energetica. Il Parco naturale del Queyras ha buone competenze sul risanamento di edifici storici nel rispettoso degli elementi architettonici tradizionali. Nel Dipartimento dell’Isère i partner del progetto si occupano delle conseguenze economiche del cambiamento climatico per il settore residenziale sociale. Tutti questi esempi sono stati illustrati nel corso di passeggiate attraverso i giardini di Charance.

I partecipanti hanno scoperto i progetti della Città alpina dell’anno 2002: sono stati visitati due edifici comunali e si ha potuto sperimentare la prima rete urbana di bus completamente gratuita della Francia.

Programma (inglese)

Risultato (inglese)


Linee guida Alpstar per strategie climatiche 

Raccolta Alpstar di buoni esempi (inglese) 

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

Video

 Helmuth Moroder, Bolzano

 

 Wolfgang Pfefferkorn, CIPRA International

 

 Jérémy Nahmiyaz, Pays S.U.D


 

 Emmanuel Jeanjean, Parc Naturel Régional du Queyras

 

Martine Marlois, Gap

 
Strumenti personali